PATRIMONIO

Il patrimonio conservato al suo interno è strettamente connesso a Don Salvatore Stillo, figura cardine della città, strettamente legata all’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano.

Tale patrimonio contribuisce a ricostruire la storia del territorio, dal XIX sec., attraverso testimonianze di carattere religioso, antropologico e storico.

Tali testimonianze sono suddivise in tre grandi aree di carattere tipologico:

  1. l’area storico-documentale e archivistica, a sua volta suddivisa in fototeca e archivio storico;

  2. l’area dedicata all’Arte sacra, arredi e paramenti;

  3. l’area dei beni librari costituita dalla vasta biblioteca e da una importante mediateca.

MUBI
_DSC5743.jpg
s. fRANCESCO.jpg
bIBLIOTECA.jpg